Buon Anno!

BUON ANNO!

01 gennaio 2016, 7.20 stazione di Osteria Nuova, un unico viaggiatore scende a due o tre vetture di distanza da me, alza le braccia e mi grida: -Buon Anno! Continua a leggere

I ferrovieri da Papa Francesco per il Giubileo della Misericordia

 

01830_19122015.jpg

sabato 19 dicembre: da Papa Francesco in 6300 tra ferrovieri e accompagnatori.

Lunedì, si torna alla normalità.

Ieri ero ancora a Roma dopo un evento di quelli che rimangono dentro tutta la vita. Sono stata scelta per partecipare all’udienza di Papa Francesco diretta a tutti i ferrovieri in occasione dei 110 anni dalla nascita del Gruppo Fs, ma non solo, ho persino fatto parte della delegazione ristretta che in rappresentanza del Gruppo doveva partecipare in divisa e baciare la mano al Papa.

Non avrei mai immaginato di avere questo onore, ho stretto la mano a Papa Francesco e ho ascoltato il suo discorso dedicato al mondo ferroviario seduta in prima fila. Un’emozione incredibile, ma quello che più mi ha pervaso è stato un sentimento di gratitudine, immenso, gratitudine e gioia.
Continua a leggere

In fondo è più caldo

Borgo San Lorenzo, un treno non troppo caldo.
Mi apposto davanti alla porta per deviare i viaggiatori: -Buongiorno, in fondo è più caldo!
Frase ripetuta ad oltranza, mentre aspetto che passino questi interminabili dieci minuti di sosta, dieci minuti freddi seppellita dentro al giubbotto con la sciarpa che mi copre fino alla punta del naso, ci respiro dentro e probabilmente è controproducente;

Continua a leggere

Un lunedì dopo la fiera

Ecco un lunedì come tanti, mi preparo in fretta e furia correndo in giro per la casa per recuperare le ultime cose: chiavi, cellulare, portafoglio. Il tempo è poco, come sempre, un ritaglio sempre più stringato, preceduto, invece, dal dilatarsi delle ore, dei minuti, dall’indugiare ancora un momento, ancora un po’.

Continua a leggere

Il lavoro più bello

… e mentre passeggiavo per Porretta col gelato in mano, per un attimo ho pensato che il mio è il lavoro più bello del mondo.

Ci sono linee più o meno belle, ma che cosa fa la bellezza della linea?  
Continua a leggere

IN CUCCETTA A FIRENZE

Oggi mi aspetta la dormita a Firenze, starò fuori casa più di ventiquattro ore, una volta preferivo le dormite rispetto ad altri giri, ne facevo una a settimana, Udine, Verona, Trieste, Foggia, Napoli; ma poi con la maternità ne sono stata esonerata per anni, ultimamente ho ricominciato a farne qualcuna, ma con i bimbi a casa è diverso, sembra di dovermi allontanare per giorni, sembrano grandi spostamenti, grandi separazioni e la partenza è così caotica… un po’ come tutte le mie cose. Continua a leggere

Il blogger pendolare nella Tesi di Foxcola

Quando si espongono delle teorie, e si fanno delle analisi sperimentali, spesso rimane tutto confinato nel contesto accademico senza ritrovare alcun riscontro nel mondo reale , quindi potete solo immaginare la mia soddisfazione quando i Blogger-pendolari hanno commentato positivamente il mio lavoro.
Qualche giorno fa Pendolante ha pubblicato un piccolo estratto della mia Tesi di Laurea, la parte in cui parlo proprio dei Blogger-Pendolari.
Grazie a Pendolante che mi ha nuovamente regalato la visibilità che ha permesso ai blogger-pendolari di leggere parte del mio lavoro e commentarlo positivamente, ho avuto quei feedback positivi così difficili da ottenere e così gratificanti.
Grazie Pendolante e grazie a tutti voi Blogger-pendolari.

Pendolante

Foxcola è blogger, è pendolare, è capo treno. Ed è anche l’autrice di una Tesi di Laurea che ha coinvolto noi tutti blogger pendolari. Foxcola partendo dalle Interviste Pendolanti, ha tracciato un nostro profilo.  Ne riporto alcuni stralci, sperando di aver colto

Il pendolare-blogger

[…] è emersa la figura di grande interesse del Pendolare-Blogger, portavoce del consumatore e strumento di risonanza del passaparola. I blog sul pendolarismo sono dei veri e propri contenitori stracolmi di impressioni, considerazioni, sensazioni, ricordi e istantanee; i racconti sono intrisi di percezioni, di immagini mentali, in altre parole, di quella che abbiamo identificato come esperienza […]
Ma chi è l’autore di questo tipo di blog? […]
La prima costante che salta agli occhi confrontando le 16 interviste è che si tratta di persone con un livello culturale medio-alto, che hanno una naturale attitudine alla scrittura e a cui piace leggere. Sono quasi tutti pendolari per lavoro e la maggior…

View original post 643 altre parole