Vuoto, alienazione

“Vuoto/
Stato zero moto/
Aspetto lo scatto di una foto/
Che riprenda me è il paesaggio/
Partenza per un altro viaggio/
Vorrei essere un ostaggio/
Vittima di elfi, nani/
Nelle loro mani il mio  futuro/
Scappo da quel drago sul muro/
Che esiste per davvero te lo giuro/
Mi do alla fuga/
Ma corro come tartaruga.”

Ero una ragazzina di quindici, sedici anni quando scrivevo questi versi, non so perché mi tornano in mente ora, mentre il treno percorre una tratta che ripeto anche troppo spesso, penso alla domenica trascorsa in spiaggia e ho in mente questo ritornello. L’appennino scorre dietro ai vetri come la proiezione di una pellicola, abbonamenti, facce note.
A volte non lo sai perché ma alcuni incontri, alcuni discorsi, alcuni odori o qualcos’altro ti riportano ad un certo periodo della tua vita; chissà da cosa vengono richiamati certi ricordi? È qualche giorno che mi tornano in mente episodi lontani, ma tutti legati a quel pezzetto della mia storia, forse perché ora come allora ho voglia di evadere, e mi rifugio come tanti nei libri, nei film, nei racconti; le fiabe infondo hanno questo scopo, oltre al tentativo di trasmettere un insegnamento o una morale, devono far sognare, alienare per un po’, trasportare in un mondo lontano.
Non si può dire che allora fossi spensierata, ma a posteriori i tormenti dell’adolescenza mi fanno sorridere, giornate intere passate sui roller con il vento in faccia, un saluto ai nonni a metà  strada e di nuovo in marcia per le stradine della bassa, tra i verdi campi di grano e i peschi in fiore, aria di primavera.
A Monzuno piove.
Staticitá, forse è questo il  ponte di collegamento, l’esasperato contrasto tra la staticità all’interno del treno e il mondo che sembra scorrere fuori, la strada che scorre sotto le ruote dei pattini mentre i pensieri si cristallizzano. Alienarsi, come quando la macchina percorre la strada di casa, sotto la pioggia e le parole delle canzoni alla radio diventano indistinte.

Annunci

One thought on “Vuoto, alienazione

di la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...