I ferrovieri da Papa Francesco per il Giubileo della Misericordia

 

01830_19122015.jpg

sabato 19 dicembre: da Papa Francesco in 6300 tra ferrovieri e accompagnatori.

Lunedì, si torna alla normalità.

Ieri ero ancora a Roma dopo un evento di quelli che rimangono dentro tutta la vita. Sono stata scelta per partecipare all’udienza di Papa Francesco diretta a tutti i ferrovieri in occasione dei 110 anni dalla nascita del Gruppo Fs, ma non solo, ho persino fatto parte della delegazione ristretta che in rappresentanza del Gruppo doveva partecipare in divisa e baciare la mano al Papa.

Non avrei mai immaginato di avere questo onore, ho stretto la mano a Papa Francesco e ho ascoltato il suo discorso dedicato al mondo ferroviario seduta in prima fila. Un’emozione incredibile, ma quello che più mi ha pervaso è stato un sentimento di gratitudine, immenso, gratitudine e gioia.
Continua a leggere

In fondo è più caldo

Borgo San Lorenzo, un treno non troppo caldo.
Mi apposto davanti alla porta per deviare i viaggiatori: -Buongiorno, in fondo è più caldo!
Frase ripetuta ad oltranza, mentre aspetto che passino questi interminabili dieci minuti di sosta, dieci minuti freddi seppellita dentro al giubbotto con la sciarpa che mi copre fino alla punta del naso, ci respiro dentro e probabilmente è controproducente;

Continua a leggere