Stato

Adesso dite la vostra: il pensiero del pendolare

Il mio treno: raccontate il vostro viaggio in treno

Raccontantemi un “pezzo di treno”, nel bene e nel male, scrivete le vostre avventure, le vostre emozioni… Il vostro “viaggiare”.

Ogni giorno il treno ci accompagna al lavoro, all’università, a trovare i nostri cari. Sul treno incontriamo persone, storie e vite diverse. Il treno si popola dei personaggi più anonimi come di quelli più bizzarri, TRASPORTA una fetta di società e lo fa in tutti i sensi, non solo come mezzo per gli spostamenti. E’ come un piccolo universo con tutte le sue stranezze, routine e sfaccettature. Raccontatelo, a voi pendolari la parola.

Come fare:

  • Potete commentare direttamente qui di seguito
  • Potete inviarmi dei post o degli articoli al mio indirizzo mail foxcola@hotmail.it come spiego nella pagina dedicata ai guest post in questo caso potete scegliere la categoria dove collocare il vostro post.

Categorie:

Episodi e aneddoti sul viaggio in treno

Episodi particolari, vissuti, esperienze, fatti concreti che sono avvenuti in treno, in stazione, nel contesto ferroviario o nel mondo pendolare.

Che aria tira in treno, diario pendolare: oggi il mio treno, la mia stazione

Raccolta di sensazioni, emozioni positive e negative, provate durante un viaggio, durante un attesa in stazione, o comunque inerenti al mondo dei treni.
Sensazioni scatenate da un episodio particolare, o dal ripetersi di una routine, dall’ambiente, dagli altri viaggiatori o magari semplicemente dall’umore di quel giorno.

Devo proprio dirlo! sgomento pendolare

Post, commenti, provocazioni, polemiche, lamentele… tutto quello che sconvolge il nostro viaggio in treno, il nostro quotidiano, la nostra routine da pendolari.

 

 

Annunci

2 thoughts on “Adesso dite la vostra: il pensiero del pendolare

  1. Il treno della vita
    La vita è come un viaggio in treno con le sue stazioni, i suoi cambi, i binari , i suoi incidenti. Nascendo saliamo in treno e ci troviamo con i nostri genitori, e crediamo che sempre viaggeranno al nostro fianco, ma in qualche stazione loro scenderanno lasciandoci viaggiare da soli.

    Nello stesso modo nel nostro treno saliranno altre persone, saranno significative: nostri fratelli, amici, figli e anche l’amore della nostra vita. Molti scenderanno e lasceranno un vuoto permanente…altri passeranno inosservati. Questo viaggio sarà ricco di gioie, dispiaceri, fantasie, attese e saluti. La riuscita di questo viaggio consiste nell’avere una buona relazione con tutti passeggeri, nel dare il meglio di noi stessi. Il grande mistero è che non sappiamo in quale stazione scenderemo, per questo dobbiamo vivere nel migliore dei modi, amare, perdonare, offrire il meglio di noi… così quando arriverà il momento di scendere e il nostro sedile sarà vuoto, lasceremo bei ricordi agli altri passeggeri del treno della vita. Ti auguro che il viaggio nel tuo treno sia migliore ogni giorno, seminando amore e raccogliendo esiti. Ah! Ti ringrazio per essere uno dei passeggeri del mio treno.

    UN machinista anonimo
    Il Testo è un copia incolla da Internet, alla fine è solo una personale riflessione quotidiana molto attuale lo si può paragonare come Un Libro dal titolo ” La Vita” dove i binari sono le pagine trascritte di ognuno di noi nel bene e nel male ma alla fine esiste sempre Una Partenza e un arrivo, ovvero un capolinea come l’inizio del libro e la fine dell’ultima Pagina ! P.S. chissa se un giorno si viaggerà su Unico Treno tracolmi di bei Valori semplici e efficienti,( Pace-Perdono,Carità,Rispetto e sopratutto molta Umanità e come Premio non si Paga il famoso Tiket.

    Liked by 1 persona

  2. OCCHI DA PASSEGGERO:

    5 GENNAIO 2013 14.25

    Sono piccole cose, a volte, quelle che ti fanno realizzare cosa sta perdendo il mondo.
    Un anziano, dall’alto della sua innocenza, mi chiede la destinazione del treno, ma alla mia risposta ‘Ancona’ lo vedo titubante.
    Intuisco la sua destinazione e lo rassicuro che il treno passerà anche per Bologna.
    Con dieci euro ben stretti in mano, si fa coraggio “Ci sarà un controllore x fare il biglietto”…
    Glielo indico con educazione e lui prima di chiedere, pone tesa davanti a sé la banconota.
    Il controllore con fare scettico lo appella.
    L’ho visto salire sul treno dopo aver, sicuramente con garbo, risolto i suoi dubbi.
    Gli occhi pieni, come i miei, del paesaggio che scivola veloce. Non ha mai smesso di tenere stretti i 10 euro in mano.
    Grigi gli occhi ed i capelli, ma un candore senza eguali…

    19 APRILE 2013 23.23

    Forse nulla ti rende consapevole della tua vita, come l’essere l’unico passeggero del treno.
    Tu ed il conducente.
    Nulla dipende da te, solo la scelta del viaggio…

    Liked by 2 people

di la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...